Dal Blog

17/09/2018

Yep! Comics e l'editoria in ...

  Oggi Parliamo con Lucio Staiano e Gianluca ...
27/07/2018

Uno Sguardo al futuro

Giunti al termine dell’analisi in dettaglio dei ...
23/07/2018

I fumetti in Brasile

  Marcelo Quintanilha, Felipe Nunes, Marcelo ...
19/07/2018

Nasce Closure, studio ...

Closure presto farà ufficialmente il suo debutto ...
16/07/2018

Il grillo parlante

 Intervista non seria all'autore di Gattini ...

Kaneda. Il gatto. E gli stupidi umani

26 Marzo 2018 di  Chiara Zulian Editor

 Vieni, mio bel gatto, sul mio cuore innamorato… 

 Questo splendido verso forse vi sembrerà familiare, difatti è l’incipit di una delle più conosciute poesie di Charles Baudelaire: Il gatto.

Mirabile e misteriosa creatura, elegante e silenzioso, piccolo regale felino che ci sveglia nel cuore della notte miagolando come un pazzo furioso, costringendoci a catapultarci giù dal letto in mutande e correre in suo soccorso per scoprire che no, non è in fin di vita travolto dalla libreria o impiccato alle tende del salotto, ma si stava semplicemente annoiando.

 O aveva fame.

O tutte e due le cose, tanto che non sa decidersi e osserva con disgusto la ciotola appena riempita di Gran Boccon al Tonno pinna diamante del Mare di Atlantide, che ci è costato mezzo stipendio e un rene ma che a questo piccolo adorabile tiranno di casa che l’ha sempre gradito, proprio adesso, alle tre di lunedì notte, non piace più.

 Questo, il caro vecchio Charles, non ce lo dice nella sua opera. Per fortuna però Kaneda, autore di Due Cuori e una Gatta, sì. In più di dieci anni di strip Kaneda ha parlato al cuore di ogni gattofilo (o gattaro) descrivendo con umorismo la vita di coppia con una morbidissima terza incomoda, quella Gatta del titolo che riflette e racchiude tutti i pregi e difetti dei gatti del mondo.

 Le storie di Due Cuori e una Gatta, pur essendo distorte ed enfatizzate dalla lente della fantasia dell’autore, sono infatti biografiche: Stefano Gargano, sotto lo pseudonimo di Kaneda, racconta della vita di due “stupidi umani” - ispirati a lui e alla moglie Veronica – e della loro padrona felina, La Gatta – la loro micia Pallina – e in ogni vignetta, strip e volume chiunque abbia la fortuna di aver diviso la vita con una di queste piccole e meravigliose creature non avrà nessuna difficoltà a riconoscersi e riconoscere i tratti del carattere che rendono ogni gatto… terribilmente gatto.

 Iniziato come spesso accade quasi per gioco, il blog di Due Cuori e una Gatta ha attirato l’attenzione di centinaia di utenti, diventando ben presto uno dei più seguiti della piattaforma webcomics e venendo successivamente raccolto in sei volumi da Shockdom e uno da Fazi Editore. Kaneda ci racconta di come ha conosciuto sua maestà felina a casa dell’allora fidanzata, di come poco a poco la Gatta l’ha accettato, tollerato forse, e di come per lui sia divenuta in breve una presenza imprescindibile.

 Nel volume celebrativo per i dieci anni di pubblicazione (10 anni di Gatta), in una divertente intervista in cui il creatore risponde alle domande della propria creatura di grafite, Gargano racconta la genesi del blog, di quel momento in cui da appassionato lettore di fumetti decise di provare a vedere il mondo dall’altro lato del foglio. Iscrittosi a un breve corso di fumetto per apprendere le basi tecniche e indirizzato dal proprio insegnante al disegno umoristico, l’autore si trovò in un momento di impasse quando per la consegna di fine corso dovette creare qualcosa di originale. Accantonata l’idea di una storia fantasy e seguendo una felice intuizione di Veronica, pensò di raccontare in chiave umoristica quello che la loro gatta faceva durante il giorno. Incoraggiato dalla reazione positiva del proprio insegnante decise di continuare a disegnare strip; pubblicare sul web fu il passo successivo.  Il 27 maggio del 2005 viene pubblicata la prima vignetta ufficiale e il blog www.duecuorieunagatta.net verrà regolarmente aggiornato fino a febbraio del 2017.

Ma cosa rende Due Cuori e una Gatta tanto amato? È la veridicità di quello che Kaneda ci racconta, il quotidiano che rispecchia quello di ognuno di noi in cui soprattutto chi ha un gatto o ne ha avuto si riconosce, perché a tutti prima o poi è successo qualcosa di simile con il proprio micio di casa: quando passa il giorno a sonnecchiare e poltrire, rifiutando ogni approccio di gioco, per scatenarsi a notte fonda impedendoci di dormire, o cercare di ignorarlo quando per ore lo sentiamo piangere di fronte a una porta chiusa per poi rimanere a riflettere con lo sguardo puntato all’infinito, girarsi e rinunciare a uscire appena gliela apriamo, o ancora il ribrezzo alle coccole se siamo noi a chiederle, per poi ritrovarselo appiccicato nei momenti e situazioni meno opportune, magari sdraiato sulla tastiera del pc, essere interrotti mille volte durante la scrittura di un articolo che parla di una Gatta disegnata da una in carne e ossa che pretende nell’ordine: cibo, attenzioni, coccole, porta aperta, porta chiusa, porta aperta. Cibo.

 La simpatia dei personaggi sta anche in questo, nel vissuto quotidiano che non ha bisogno di esagerazioni. La Gatta non parla, noi possiamo leggere i suoi pensieri ma i suoi “stupidi umani” sembrano non comprenderne il linguaggio e a volte le loro azioni paiono alla piccola felina prive di senso, quando non direttamente utili alla sua soddisfazione personale o alla cura dei suoi bisogni.

 Due Cuori e una Gatta piace per questo, perché vero e divertente nella sua semplicità, perché Kaneda ci parla della Gatta e lo fa col suo cuore innamorato, che non riesce a indispettirsi mai di fronte al suo musetto, che non può negarle una carezza e che, assonnato e stanco, comunque si alza dal letto a notte fonda per riempire una ciotola che verrà probabilmente ignorata.

 La piccola Pallina ha, purtroppo, lasciato da un paio di anni Stefano e Veronica, che fino all’ultimo l’hanno accudita e curata con amore, ma La Gatta resterà a far compagnia a loro e a tutti i lettori di questo divertentissimo fumetto attraverso le pagine dei suoi volumi e i disegni del suo “stupido umano”.

 Compra qui i suoi volumi

 

 

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.