Ebbene si, anche quest’anno Vladimiro’s Tales ritorna a Rovigo Comics and Games, che si terrà il 25 ed il 26 al centro commerciale “Le Due Torri” di Rovigo. Come l’anno scorso, ci saranno cartoline autografate, disegni inediti e tanto altro ancora. Mi troverete in giro per la manifestazione, o seduto ad un bancariello* a fare scarabocchi sui post-it. Sarà facile trovarmi. Basta che cerchiate un tipo con indosso questo:

facile, no ?

Seen you at Rovigo, my friends

Share

Work in progress 

Autore: Lous
21 gennaio

A causa di un piccolo lavoro che mi stra prendendo più tempo del previsto, non sono riuscito a completare in tempo la strip odierna di Vladimiro’s Tales (per tutte le informazioni vi rimando qui).

In più questa pausa mi serve per prendere una certa decisione in vista della 100 striscia (sempre qui per saperne di più).

A risentirci mercoledì. State sicuri che ci sarà la striscia.

 

Ah, comunicazione di servizio per i vincitori Upi e Chtorrian di qualche striscia fa. Il vostro premio è in viaggio, state tranquilli ;)

Share

How to make Vladimiro’s Tales 

Autore: Lous
11 gennaio

Lo so…oggi doveva esserci la conclusione della trilogia sulle memorie di Padre. Purtroppo non l’ho finita in tempo giovedì (causa ex-premier in televisione…lo so, lo so…è una giustificazione del menga…ma è la verità ahimé) e quando ho finito ero troppo stanco anche solo per disegnarla.

Per non lasciare vuoto il post del venerdì, ho tuttavia deciso di mostrarvi come realizzo la strip di Vladimiro.
Lo so, a molti di voi non interesserà minimamente, ma è un eccellente tappabuchi. In più non ho mai fatto un tutorial…e mi intrigava l’idea di provarci. :D

Per prima cosa, bisogna sistemare il foglio da lavoro. Nel caso di Vladimiro, ogni foglio A4 mi permette di realizzare due striscie per volta. Come primo passaggio, effettuo una divisione dell’intera striscia. Standart sono 30 cm di larghezza per 10 di altezza

Dopo di chè suddivido le varie celle della striscia. Ogni cella è larga 7 centimetri e mezzo. Poi, a seconda della strip che ho in mente di fare, gioco con le dimensioni.

Di norma, tutte le strip di Vladimiro che ho intenzione di mettere su carta vengono scritte su un libricino a parte. Ma capita spesso che decida di partire dal nulla, e la prima cella diviene il punto di partenza per la realizzazione dell’intera striscia.

Questo è uno di quei casi.

La realizzazione di Padre è alquanto semplicificata (frutto di parecchi mesi). Si tratta di un semplice ovale, dentro qui traccio le linee che mi permettono di posizionare le grandi orbite vuote. Per la realizzazione del cranio utilizzo una singola linea che traccia un percorso oramai ben assimilato, che comprende tutte le caratteristiche fisiche del personaggio.

Una volta conclusa la realizzazione della strip, aggiugendo o sistemando alcuni particolari (in questo caso le vertebre del collo e la caratterizzazione della polo), passo a scrivere i testi con un matita HB. Una volta soddisfatto del risultato finale, scanerizzo tutta la strip (senza ripassarla a china). La china e i colori veranno messi tramite l’accoppiata Tavoltella grafica+Photoshop.

 

Beh, spero che questo piccolo tappabuchi non vi abbia annoiato troppo ;)

Ah, se volete sapere di che parla questa striscia, non vi resta che ricollegarvi qui lunedì prossimo. Ciao a tutti ;)

 

Share

Saluto di commianto 

Autore: Lous
11 giugno

Sapevo che sarebbe venuto questo momento. Lo temevo e speravo non arrivasse mai, ma purtroppo, non ho potuto più rimandare.

Fare fumetti, idearli, crearli è una bellissima passione, ma purtroppo rimane per me un hobby. Un bellissimo hobby, ma che necessita di un tempo che al momento, non ho più.

Tra giugno e luglio sono usciti una serie di eventi che hanno ridotto drasticamente il tempo che potevo volevo dedicare al fumetto. Non riesco più a trovare quelle due o tre ore in cui mi accendevo una sigaretta e tiravo giù 6 o 7 strisce.

Quindi tra il dovere e il piacere, alla fine sono stato costretto a scegliere il primo. E mi dispiace per tutti coloro che leggono V’sT, sia coloro che commentano sia coloro che semplicemente passano e leggono.

Con questo voglio dire che Vladimiro’s Tales chiude ?

Certo che no ! Credo troppo in questo progetto, e non penso minimamente di chiuderlo. Certo, per un bel pò di tempo non ci saranno più strisce firmate dal sottoscritto, ma spero che i parenti di Vladimiro possano, quando gli sarà possibile, far sentire il proprio affetto (ed il proprio cinismo) al caro Vladimiro.

Quindi vi saluto cari amici, cari detrattori, cari cinici…arrivederci a presto.

UPDATE…o voi che avete commentato….siete fantastici ;)

Share